Divertente e dissacrante: ‘LEGO Batman – Il film’ è già un cult!

Nel 2014 The LEGO Movie ha riscosso un grande successo tra il pubblico sia giovane sia adulto. Oltre alla storia, la pellicola vanta una buona colonna sonora e soprattutto riferimenti ben studiati alla cultura popolare. LEGO Batman – Il film gioca le stesse carte, ma lo fa alludendo maggiormente alla storia del cinema e dei fumetti.
La cosa che più colpisce è come il film ironizzi in modo spietato ma al tempo stesso preciso su tutte le precedenti pellicole di Batman – alcuni momenti iconici vengono riproposti dettagliatamente – d’altra parte, battute e termini moderni servono a catturare gli spettatori più giovani, cresciuti a pane e blockbuster sui supereroi.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Certo è che col fuoco si rischia di bruciarsi: in un goffo tentativo di scherzare sulle sue stesse referenze eccessive, il film introduce un numero volutamente ridicolo di cattivi provenienti da svariati universi per aiutare Joker a combattere Batman – fra i tanti, ci sono Voldemort e l’occhio di Sauron. La loro presenza destabilizza la dinamica tra i personaggi principali e appare come un disperato tentativo di raggiungere un audience più ampio. Si tratta di un mix disordinato che rischia solo di confondere le idee ai più giovani che magari non conoscono ancora tutti quei mondi.

La storia ruota intorno ad uno scontro che sembra non avere fine tra tra Batman e la sua nemesi Joker. Sensazioni di déjà vu vengono subito a galla tra il pubblico, ma l’approccio adottato dagli sceneggiatori Seth Grahame-Smith, Chris McKenna ed Erik Sommers è davvero originale. Ciò che rende questa versione dei fatti tanto innovativa è il modo in cui viene inquadrata come una storia d’amore/odio non corrisposto. Questa intelligente torsione narrativa costruisce infatti una relazione tra Batman e Joker come è consono a una commedia romantica, decostruendo simpaticamente la seriosa lotta di potere eretta con tanta fatica da Christopher Nolan nella sua trilogia sul Cavaliere Oscuro. Joker ha semplicemente bisogno che Batman lo odi così come lui odia Batman.
Un altro punto d’analisi interessante è l’omoerotismo che emerge dal rapporto carico di disprezzo tra i due personaggi: un lento zoom sul volto di Joker che si intristisce quando Batman afferma che il loro rapporto è unilaterale riflette il suo cuore spezzato. È divertente e commovente insieme. Questa coppia è vitale sia per l’universo di Batman sia per la cultura popolare – milioni di spettatori in tutto il mondo sono cresciuti appassionandosi a questi due personaggi. La tenerezza di fondo dell’apparente odio di Joker rappresenta una boccata d’aria fresca da quella rappresentazione dark e supermascolina che ha caratterizzato gli ultimi film di Batman.
Ne è testimonianza il ruolo chiave giocato dalla figura femminile in LEGO Batman. Non solo il sindaco di Gotham è una donna, ma la stessa Barbara Gordon si rivela essere molto più di un potenziale interesse amoroso per Bruce Wayne/Batman. La sua presentazione in slow-motion evidenzia la sua bellezza nello stile classico hollywoodiano, ma presto dimostra il suo talento come detective che la porta a ereditare il ruolo di suo padre come commissario di polizia
La speranza è che tutti in bambini che siederanno in sala accettaranno il fatto che i loro eroi preferiti potrebbero semplicemente amarsi l’un l’altro in segreto.

Con le voci di Claudio Santamaria (Batman), Alessandro Sperduti (Robin), Geppi Cucciari (Barbara Gordon) e Roberto Pedicini (Alfred), LEGO Batman – Il film arriverà al cinema il prossimo 9 febbraio.

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram