Franco Zeffirelli e l’Arte dello Spettacolo in Mostra

07All’anagrafe ha 92 anni, ma ha la forza di un ventenne…forse anche di più. Franco Zeffirelli sa sempre reinventarsi e non si arrende mai. L’abbiamo incontrato nella sua villa romana in occasione della conferenza stampa di presentazione della Mostra “Zeffirelli – L’arte dello spettacolo”che sarà inaugurata domani 14 maggio a Villa d’Este a Tivoli e che proseguirà fino al 18 ottobre. Edith Gabrielli, direttore del Polo Museale del Lazio e Marina Cogotti, direttore di Villa D’Este hanno voluto rendere omaggio al Maestro e alla sua lunga carriera. La mostra, realizzata da De Luca Editori d’Arte, è ideata dallo stesso Franco Zeffirelli e curata da Marina Cogotti, Caterina D’Amico e da Pippo Zeffirelli Pisciotto.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

04In mostra oltre settanta bozzetti realizzati dal Maestro che ripercorrono la sua carriera teatrale e cinematografica e una selezione di costumi di scena originali provenienti dai maggiori teatri italiani; tra gli abiti in mostra, i costumi indossati da Maria Callas al Teatro alla Scala di Milano e i costumi di Piero Tosi realizzati per la Traviata e provenienti dalla Sartoria Tirelli.

Non mancheranno, inoltre, alcuni gioielli di scena, indossati da Glenn Close in “Amleto” e Elizabeth Taylor per “Il giovane Toscanini” realizzati dal maestro orafo Gerardo Sacco.

Il motivo del perché è stata realizzata questa mostra è semplice: precede, infatti, quella che sarà l’esposizione permanente dedicata a Zeffirelli, che sarà realizzata nel Palazzo di San Firenze, negli spazi dell’Ex Tribunale e che sarà inaugurata il prossimo dicembre: un’anticipazione dell’enorme magazzino di “sogni d’arte” e dell’importante bagaglio culturale che hanno illuminato la vita di Zeffirelli durante la sua carriera.06

“Un bravo ragazzo con la fortuna di possedere molti talenti”. Così si è definito il Regista durante la conferenza stampa – voglio lasciare un’importante eredità a quei giovani che vogliono intraprendere la mia stessa strada. Come far cambiare pelle ad un’idea.”

Zeffirelli ha proseguito: “Ho sempre amato sognare ad occhi aperti, mi ha aiutato a fare molto nella vita. Gli anni passano purtroppo, ma sono dell’idea che se hai fatto qualcosa di buono, allora puoi superare tutto, anche la morte.”

ranco Zeffirelli 1“Firenze è la mia città – ha affermato il regista – e voglio contribuire a farla tornare al centro della cultura come era nel periodo del Rinascimento. Ci tengo che recuperi quei valori perduti da troppo tempo, rendere l’impossibile possibile. I miei miti da ragazzino? Leonardo Da Vinci e Michelangelo…geni assoluti!

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram