Trolls da domani al cinema con le voci di Elisa e Alessio Bernabei

57727_pplI creatori di Shrek presentano TROLLS, il nuovo film di DreamWorks Animation, una commedia intelligente, divertente e irriverente sulla ricerca della felicità, e di quanto siamo disposti a spingerci per ottenerla. Il film trasporta il pubblico in un mondo fantastico e variopinto, popolato dagli ottimisti Trolls, sempre pronti a ballare e a cantare, e dai pessimisti Bergen, che sono felici solo quando divorano i Troll. Quando i Bergen invadono il villaggio dei Trolls, Poppy (voce originale Anna Kendrick, voce italiana Elisa), la piccola Troll più allegra che sia mai esistita, si lancia in una missione per soccorrere i suoi amici al fianco di Branch (voce originale Justin Timberlake, voce italiana Alessio Bernabei), un Troll che a differenza degli altri, è terribilmente burbero e timoroso.  Il loro viaggio è irto di avventure e di imprevisti e questo improbabile duo dovrà tollerarsi a lungo a vicenda, prima di riuscire a portare a termine la sua importante missione.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

La colonna sonora di TROLLS svolge un importante ruolo narrativo nella storia; è stata prodotta da Justin Timberlake, produttore musicale esecutivo del film, e include cinque brani inediti di Timberlake, Gwen Stefani, Anna Kendrick e Ariana Grande, oltre a una varietà di classici degli anni ’60, ’70 e ’80,  riarrangiati appositamente per il film.

TROLLS presenta un cast di grandi stelle fra cui, nella versione originale: Anna Kendrick, Justin Timberlake, Christopher Mintz-Plasse, Russell Brand, Zooey Deschanel, Jeffrey Tambor, Christine Baranski, James Corden, Kunal Nayyar, Ron Funches, Icona Pop, Quvenzhané Wallis, John Cleese e Gwen Stefani.

Il film presenta inoltre l’accattivante mondo delle fibre, delle stoffe vellutate, delle pellicce, delle paillettes e dei colori sgargianti.  Il pubblico sarà completamente immerso in questo invitante universo tattile, grazie a un metodo  che non si era ancora mai visto al cinema.trolls-dreamworks

Poi ci sono i capelli: acconciature dai colori pastello che sfidano la legge di gravità, e che rappresentanto il marchio inconfondibile e caratteristico dei Troll, il loro fiore all’occhiello.  

TROLLS  sarà apprezzato sia dai giovanissimi,  grazie al mondo unico che presenta, ricco di personaggi indimenticabili, musica, umorismo, avventura e colori, sia da un pubblico più adulto,  che continuerà a riflettere sul tema centrale del film, e cioè la ricerca della felicità, anche dopo aver lasciato la sala cinematografica.

Il mondo dei Trolls, fatto di canti, balli ed effusioni, trabocca di felicità, un sentimento che caratterizza ogni inquadratura del film.  TROLLS esplora il modo in cui trattiamo gli altri e, cosa altrettanto importante, come trattiamo noi stessi. Il suo messaggio è che la felicità viene da dentro di noi,  e che può essere  contagiosa.

Questa è un’idea molto importante da divulgare, soprattutto nel mondo di oggi, in cui c’è troppo spazio alla negatività, alla paura, all’instabilità.  La storia di TROLLS suggerisce che ognuno di noi può contribuire al cambiamento attraverso  pensieri e azioni positivi, sottolineando che è importante  “fare la cosa giusta”, persino, e soprattutto, nelle circostanze più straordinarie.

“Doppiare un film è la realizzazione di un sogno – ha spiegato Elisa – ed è grazie a Fiamma Izzo (Direttore del doppiaggio) se abbiamo fatto un lavoro perfetto. Lei mi ha aiutato a trovare la giusta misura tra il rappresentare bene Poppy e trovare la giusta vocalità. Secondo me la felicità è dentro ognuno di noi, dobbiamo trovare solo qualcuno che ci aiuti a tirarla fuori.”

La cantante ha confessato di essere stata da piccola vittima dei bulli. “La musica mi ha salvata – ha spiegato – da piccola ero molto sensibile e introversa e sono stata vittima di bullismo da parte di due miei compagni. Ne sono uscita fuori grazie alla musica. Sono in quel mondo riuscivo ad esprimermi come volevo.”

Momento d’oro per Alessio Bernabei, reduce dal grande successo ottenuto con il Festival di Sanremono e che non esclude una prossima partecipazione. “Far parte di questo film è stata un’occasione che ho colto al volo. “Trolls” riesce a far trovare la felicità anche agli adulti.” Ma com’era Alessio Bernabei da piccolo? “Molto particolare – ha affermato – odiavo il calcio e amavo il cinema di Tim Burton. Andavo a giocare al cimitero e mi piaceva guardare le foto delle lapidi…insomma, un bambino decisamente macabro!”

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram