Il Giovane Cinema Italiano al Calcata Film Festival

Con la proiezione di Acqua di marzo, di Ciro De Caro, e del corto Punto di vista di Matteo Petrelli si è aperta ieri al Teatro Comunale di Calcata Nuova la seconda parte del Calcata Film Festival: l’evoluzione della Settima Arte,  dedicata al Giovane Cinema Italiano.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Fino all’11 dicembre il programma (allegato) prevede la proiezione gratuita di 14 fra lungometraggi e cortometraggi: opere prime e seconde di autori italiani segnalati da giovani critici. Gran parte dei film saranno accompagnati a Calcata dai registi o dai protagonisti che, al termine della proiezioni, si intratterranno con il pubblico per rispondere alle domande.

Giunto alla sua II edizione, il Calcata Film Festival: l’evoluzione della Settima Arte, è un evento dedicato alla promozione del cinema di ieri ed oggi con una particolare attenzione alla formazione dei futuri filmaker. La Rassegna è promossa da AmaRcorD Associazione Culturale, con il contributo della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Calcata e del Parco Valle del Treja, dell’Associazione Culturale Il Granarone e della Cineteca Lucana.

Il collaudato format della rassegna prevede una retrospettiva (dedicata quest’anno a due icone del nostro cinema come Stefania Sandrelli e Bernardo Bertolucci), la rassegna sul giovane cinema italiano, in collaborazione con Francesca Piggianelli, oltre a mostre e convegni.

Fra gli eventi collaterali al Festival due mostre aperte entrambe dal 16 al 31 dicembre: una, Dal Pre-cinema ai nostri giorni con l’esposizione di mezzi tecnici degli anni Trenta, l’altra è invece una mostra fotografica dedicata ad Anna Magnani.

Due, infine, le Lezioni di cinema previste: Come si realizza un film, dal soggetto alla distribuzione e Cinema e Web.

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram