Lino Banfi al Bambino Gesù di Roma per festeggiare i suoi 80 anni

I suoi ottant’anni, il grande Lino Banfi ha scelto di festeggiarli insieme allo staff di Aura e del Giffoni Film Festival all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, nella sede del Gianicolo. Il celebre attore, infatti, sarà l’ospite d’eccezione dell’anteprima ufficiale della 46esima edizione del Giffoni (15-24 luglio), che si tiene, come da tradizione, all’ospedale Bambino Gesù.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Lunedì 11 luglio, alle ore 11.30, Banfi incontrerà il segretario generale della Fondazione Bambino Gesù Onlus Francesco Avallone, il direttore Scientifico dell’Opbg Bruno Dallapiccola, il direttore sanitario Massimiliano Raponi, il vice direttore del Giffoni Experience Manlio Castagna, il presidente del Giffoni Experience Piero Rinaldi, la presidente Aura Alfonsina Novellino.

Aura’s Charity, l’espressione sociale del Giffoni Experience, nata nel 2004, ha all’attivo numerose iniziative realizzate e prestigiose collaborazioni instaurate, prima tra tutte proprio con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Nel corso di oltre un decennio, l’associazione, presieduta da Alfonsina Novellino, è divenuta anche il punto di riferimento di strutture mediche e organizzazioni sanitarie regionali e nazionali.

La manifestazione è dedicata ai piccoli pazienti del più grande Policlinico e Centro di ricerca pediatrico in Europa. Sarà una festa nella festa. Banfi, infatti, è uno degli attori più amati da tutte le generazioni. Conosciuto e stimato sia come attore sia come uomo, porta avanti moltissime iniziative benefiche ed è anche ambasciatore Unicef.

«Sono molto felice – spiega il direttore Claudio Gubitosi – che Banfi abbia scelto di trascorrere questa giornata così importante insieme a tutti noi. Questo testimonia, ancora una volta, la sua grande sensibilità di uomo. Sono certo che sarà un momento indimenticabile per i piccoli pazienti del Bambino Gesù. Dobbiamo ringraziare, per questa opportunità, lo stesso Ospedale e la presidente  Mariella Enoc. Il rapporto con l’Opbg dura da molti anni e si impreziosisce sempre più di nuovi eventi che cementificano la reciproca stima». 

«Ancora una volta – afferma Mariella Enoc, presidente del Bambino Gesù e dell’omonima Fondazione Onlus – si conferma il sodalizio tra il Festival Giffoni e l’Ospedale. Cinema e spettacolo in generale veicolano senz’altro Il coraggio messo in campo ogni giorno da pazienti, familiari, medici e personale infermieristico. In questo modo possiamo non solo prestare la massima attenzione alla cura dei piccoli pazienti, ma anche alla loro accoglienza».

A Palidoro, invece, alle 11.30, i bambini assisteranno allo spettacolo “I musicanti di Brema”, una fiaba senza tempo, una di quelle storie che non smetteresti mai di raccontare e di ascoltare, perché parla di amicizia, di coraggio, di libertà. E di musica, ovviamente, che accompagna ogni scena dello spettacolo. La direzione musicale del progetto tratto dalla fiaba dei fratelli Grimm è stata curata dal Maestro del complesso strumentale, Francesco Guida, con l’attore Orazio Cerino e dall’autore e regista Mirko Di Martino.

Ad uno dei film in concorso durante il GFF, inoltre, verrà assegnato il ‘Premio Vite Coraggiose’, che prende il nome dalla campagna nazionale di raccolta fondi della Fondazione Bambino Gesù Onlus e che ha preso il via in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco. Durerà 3 anni, con l’obiettivo di finanziare i progetti di ricerca che l’Ospedale Pediatrico ha sviluppato per “dare un nome alle patologie senza nome“, individuare i meccanismi genetici alla base delle malattie “orfane” ed elaborare nuove possibili strategie terapeutiche.  Un gruppo di piccoli pazienti farà parte della giuria, vivendo così in prima persona l’experience del Giffoni Film Festival.

Sempre lunedì, alle ore 18, invece al Marina d’Arechi, il nuovo porto turistico di Salerno, il direttore Claudio Gubitosi presenterà alcune novità del programma della 46esima edizione del Giffoni Film Festival ormai alle porte.

«Siamo molto felici – spiega il Presidente Agostino Gallozzi – di far parte anche quest’anno della grande squadra del Giffoni Film Festival, una manifestazione che esalta l’immagine di Salerno e dell’Italia nel mondo. Lo stesso che vogliamo fare noi con Marina d’Arechi, costruito per essere un’eccellenza della portualità turistica del Mediterraneo.

Destinazione è il tema di questa edizione del Festival. Ed il mare, che al Marina d’Arechi vogliamo interpretare al meglio, è allo stesso tempo destinazione e tramite per giungere a tante altre meravigliose destinazioni. Destinazioni che non sono solo mete fisiche, ma luoghi di incontro, di passione, di amicizia, di conoscenza, di entusiasmo, di riflessione, di gioia: proprio gli stessi sentimenti che hanno fatto grande il Giffoni Film Festival. E Marina d’Arechi e Giffoni Film Festival – conclude Gallozzi – insieme rappresentano la Destinazione Italia più vera, più creativa, più inclusiva. L’espressione più genuina dell’Italian Way of Life che lega le due visioni e ne fa un moltiplicatore di opportunità per Salerno, la Campania e l’Italia tutta”.

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram