Kevin Costner spietato in “Criminal”

PosterAdrenalinico, spietato e a tratti crudele. Stiamo parlando dello Spy-Thriller “Criminal” l’atteso film di Ariel  Vromen interpretato dal Premio Oscar Kevin Costner e da Gary Oldman, Tommy Lee Jones, Ryan Reynolds, Alice Eve e Michael Pitt. In uscita dal 13 aprile distribuito da Notorious Pictures, “Criminal” parla di una pericolosissima minaccia terroristica che l’agente della CIA, Bill Pope (Reynolds) sta cercando di bloccare a tal punto da essere ucciso, portando con sé nella tomba tutti i segreti necessari per poter salvare il mondo. Per provare a risvegliare i suoi ricordi, la CIA chiede il supporto del Dottor Franks (Lee Jones), il quale ha sviluppato una nuovissima tecnica scientifica per trasferire il pattern cerebrale di una persona nella mente di un’altra. La memoria di Bill, viene impiantata nel cervello di un pericoloso detenuto nel braccio della morte, Jerico Stewart (Costner), nella speranza che il criminale porti a termine la missione di salvataggio. Kevin Costner e il regista Ariel Vromen sono arrivati a Roma per presentare il film e, inoltre, Costner ha ricevuto dal Presidente del SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani), Laura Delli Colli, il Nastro d’Argento Internazionale 2016

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Mister Costner questo è il suo primo ruolo da criminale spietato. Perché questa scelta?

“Bisognerebbe chiedere al regista perché ha scelto proprio me – scherza – in realtà la ragione per la quale continuo a fare film è per lasciare un ricordo che duri una vita. Ognuno di noi ha un film che ci è rimasto nel cuore, che ci ha insegnato qualcosa. Esistono quei ruoli che non vengono mai dimenticati. Ecco, spero che “Criminal” sia uno di questi.”

In “Criminal” non esistono limiti, si arriva ad impiantare nel cervello il ricordo di un’altra persona. Immagine2Se fosse possibile lei sarebbe d’accordo?

“No. Nella vita fortunatamente i limiti esistono. Non vorrei mai che qualcuno potesse mettere mano nella memoria delle persone. Non vorrei mai dimenticare chi amo. I nostri ricordi sono come il cuscino dove poggiamo la testa prima di addormentarci.”

C’è qualche ricordo che, invece, vorrebbe cancellare?

“Non c’è nessuna differenza tra la mia vita e quella degli altri. Purtroppo sono un essere umano e come ogni essere umano ho sia bei che brutti ricordi. A volte mi piacerebbe poterli cancellare, ma poi mi convinco che sono importanti anche quelli perché mi aiutano a non ripetere gli errori commessi.”

Se fosse possibile, di chi vorrebbe avere la memoria?

“Di mia moglie senz’altro!A volte non riusciamo proprio a capirci. Ma quando si ama si corre sempre il rischio di soffrire. Sappiamo perfettamente che un giorno soffriremo per la perdita del partner. Chi non ama, non corre questo rischio e forse vive meglio…ma l’amore non ha prezzo.”

IMG_6217
Laura Delli Colli Presidente del SNGCI ha consegnato a Kevin Costner il Nastro d’Argento Internazionale 2016

Torniamo al film. In “Criminal” si parla di terrorismo informatico. Un suo commento su questo argomento?

“Sono molto arrabbiato per la situazione attuale nel mondo in cui siamo tutti minacciati quotidianamente. Che cosa sta succedendo? Non so cosa si possa fare a riguardo ma ho un pensiero fisso: Ma in questi anni non c’è stato nessun progresso?”

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram