Intervista a Paul Feig a Roma per presentare “Ghostbusters – Acchiappafantasmi”

Ghostbusters Abby (Melissa McCarthy), Erin (Kristen Wiig), Holtzmann (Kate McKinnon) and Patty (Leslie Jones) surrounded by ghosts in Times Squares in New York in Columbia Pictures' GHOSTBUSTERS.

GB_140x200_LK2Paul Feig, regista dalle commedie più creative è giunto nella Capitale per presentare “Ghostbusters – Acchiappafantasmi”, reboot dell’omonima serie sui cacciatori di fantasmi. Dopo film di grande successo internazionale come “Spy”, “Corpi da reato”, e “Le amiche della sposa”, ora combatte contro il paranormale  e con un gruppo di quattro formidabili donne: Melissa McCarthy, Kristen Wilg, Kate McKinnon e Leslie Jones, insieme ad un segretario molto attraente (Chris Hemsworth), ma un po’ ottuso.  Il film è in uscita nei cinema dal 28 luglio, anche in 3D. Se volete un consiglio, andate a vederlo, sarà una delle poche volte che non rimpiangerete il prezzo del biglietto. Dell’idea del film e dei personaggi,  ne parliamo con l’intellettuale, ironico e sorprendente Paul Feig.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Feig, dopo 25 anni ha rivoluzionato tutto. Le Acchiappafantasmi, questa volta sono donne.

“A me piace lavorare con le donne divertenti. Ce ne sono tante in giro, ma al cinema vengono sempre messe al servizio degli uomini. In questa commedia esilarante ho voluto che fossero loro le protagoniste, e sono contento che mi sia stata data questa possibilità”.

Quindi nessun dubbio prima di iniziare a girare?

“Sapevo che c’era in giro questo progetto, ma sembrava scritto nelle stelle che non si dovesse più realizzare. Invece, quando mi hanno chiamato, completata la sceneggiatura ho pensato subito che sarebbe andato in porto nel modo migliore. Il produttore è stato entusiasta del cast al femminile. La commedia si poteva sviluppare in modo perfetto. Ci piaceva anche l’idea d strizzare l’occhio al film precedente”.

Quattro attrici e quattro personalità diverse. Che difficoltà ha incontrato?

“Sì, sono molto diverse tra loro, ma una volta fatto il cast, i ruoli sono stati aggiustati, ci sono state delle modifiche, ma sono rimaste tutte  eroine. Ed a  ognuna è andato il ruolo che meritava”.

Il film deve ancora uscire, ma su Youtube, visto il trailer qualcuno lo ha commentato in modo sfavorevole. Cosa risponde?

“Nei confronti del trailler ci è stata una vera campagna denigratoria, un giudizio pesante. Ma abbiamo fatto vedere lo stesso trailler nei cinema ed è stato applaudito. Non ho sperimentato, dai fan club della negatività., ma dai   gruppi che su  Internet  sono speciali. Con loro mi sono reso conto di quanto amore c’è nei confronti di questo film. Un motivo in più per averlo fatto”.

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram