Al di là del cinema...

Il regista Roberto Leggio con “GOTICO PADANO” omaggia il cinema di Pupi Avati

Il regista Roberto Leggio,  già coautore del lungometraggio “Il mistero di Lovecraft”, del documentario “Ipotesi di un viaggio in Italia”  uscito in DVD edito da 01 Distribution e del documentario “Il Partigiano Carlo”, tributo a Carlo Lizzani, presenta a Parma oggi 31 luglio all’interno della rassegna “GIARDINI DI PAURA” il teaser-trailer  “GOTICO PADANO” sua ultima fatica realizzata insieme al Collettivo Kappa che vuole essere un omaggio al cinema di genere horror realizzato dal maestro PUPI AVATI, in corrispondenza del ritorno al genere con l’uscita nelle sale il 22 Agosto con “Il Signor Diavolo”. Denso di atmosfere proprie del genere horror, Gotico Padano è la disamina dopo 43 anni del capolavoro La Casa dalle Finestre che ridono, che mixando realtà e fantasia cerca di capire perché quel film evochi ancora terrore, paura ed inquietudine. Raccontato dallo stesso Avati, scrittori, giornalisti e fans accaniti, il Collettivo Kappa prova giocare con il mito e la magia del cinema. Alla presentazione sarà presente Gabriele Grotto, uno dei quattro registi del Collettivo Kappa.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Sinossi: Sono passati quarantadue anni e La Casa dalla Finestre che ridono, è ancora considerato un cult horror di Pupi Avati, tanto da aver dato il via al genere definito Gotico Padano. Ma perché è stato possibile? Da dove nasce la sua innegabile aura “maledetta”? Su questo inciso Il Collettivo Kappa è partito alla ricerca dei luoghi dove il film è stato girato, cercando di trovare risposte. Buono Legnani, il pittore pazzo, è un personaggio inventato oppure è davvero esistito ed aleggia sul mistero di quei luoghi? Perché gente comune ha fondato il proprio futuro e le proprie passioni dopo aver visto La Casa dalle Finestre che ridono? Cosa porta fans accaniti a recarsi nei luoghi del film… E perché ancora adesso ci siano luoghi che evocano terrori e misteri? Sospeso tra realtà e fantasia, raccordando le parole dello stesso Avati, scrittori e giornalisti, il Collettivo Kappa ha tessuto una ragnatela di risposte e supposizioni, cercando rafforzare il mito di quel film, cercando in ogni caso di giocare con la magia del cinema.

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Facebook
Facebook
LinkedIn
Instagram