Al di là del cinema...

Intervista a Eleonora Giorgi: “I miei figli sono il mio più grande successo”

teaserbox_53130158“Non ho avuto nessuno sconto nella mia vita. Ma sono stata sempre leale”, dichiara la bellissima Eleonora Giorgi, autrice del libro “Nei panni di un’altra” dove fatti e misfatti, successi e scelte, diventano  splendide pagine patinate. Un racconto interessante sul suo  percorso di moglie, madre e attrice, accompagnate da una serie di fotografie, prese dal suo album privato. Colta, elegante, la Giorgi non è cambiata da quando girava con Carlo Verdone “Borotalco”. La incontriamo, all’Hotel Excelsior, seguita dai fotografi, anche se oggi al Lido c’è anche l’hollywoodiana Nathalie Portman. Perché Eleonora rimane una vera Diva come poche.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Eleonora, quali sono stati i tuoi i più grande successi?

“I miei due figli Andrea e Paolo e la loro realizzazione nella vita. Ma questo libro lo considero il mio terzo bambino.”

Partiamo dal libro che fa riferimento a fatti realmente accaduti: è stato difficile?

“Un po’ di problemi ci sono stati: ho buona memoria!  Ero sposata con Angelo Rizzoli, un uomo di grande potere. Con lui ho avuto il mio primo figlio e sono stata felice  fino a quando, tutto è cambiato. Ho scritto di Angelo, non volevo nascondere la sua generosità.”

Con Rizzoli eri diventata una donna molto invidiata   e per lui hai smesso anche di fare l’attrice. Anni dopo la crisi con Rizzoli e la separazione, hai incontrato Massimo Ciavarro sul set del film “Sapore di mare “. In quale di queste due vite ritrovi le tue emozioni?

“Nei primi dieci anni  e negli ultimi, in cui sono diventata una donna migliore.”

L’apice del successo?

“Con Borotalco, in coppia con Carlo Verdone. Un film che guardo ancora, davvero splendido nella sua spensieratezza. Con Carlo la complicità era assoluta.”

Cosa ti piace oggi?

“Raccontare le donne della mia età. Molte di noi siamo eclissate da donne più giovani. Non mi è mai capitato, ma eventualmente è un fatto che non mi interesserebbe.  Sono rimasta una delle poche che non ha voluto cambiare con la chirurgia. Felice di aver fatto questa scelta.”

Eleonora,  attrice per caso, sex symbol e grandi successi. Ed oggi ti ritrovo più bella di prima. Tornando indietro nel tempo, nel tuo libro descrivi l’incontro con  Marcello Mastroianni. Cosa pensavi di lui?

“Quando girava un film era un soldato. Mi ha insegnato che un attore vero, non si muove mai dal set. Tra noi c’era una grande differenza di età, grande quanto la stima che avevo per lui. Quando parlava  lo ascoltavo sempre. E Imparavo cosa era realmente il cinema.  Mastroianni era  l’emblema dell’italiano nel mondo.”

Fuori dal set , quale collega hai considerato una vera amica?

“Ornella Muti. All’inizio ci sfidavamo a suon di zeppe sotto le scarpe, ma avevamo 18-19 anni. Ancora oggi le voglio bene.”

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Facebook
Facebook
LinkedIn
Instagram