Al di là del cinema...

Intervista ad Alessandro Siani: “Con Mister Felicità voglio portare un po’ di gioia nel cuore della gente”

Alessandro Siani foto di Marcello Merenda
Set del film "Mister Felicità" di Alessandro Siani. Nella foto Diego Abbatantuono. foto di Gianni Fiorito Questa fotografia è solo per uso editoriale, il diritto d'autore è della società cinematografica e del fotografo assegnato dalla società di produzione del film e può essere riprodotto solo da pubblicazioni in concomitanza con la promozione del film. E’ obbligatoria la menzione dell’autore- fotografo: Gianni Fiorito.
Nella foto Diego Abbatantuono – foto di Gianni Fiorito

C’è quel cinema che fa ridere con battute a doppi sensi e parolacce senza fine, ma c’è anche quel cinema fatto di divertimento realizzato con classe e delicatezza senza mai cadere nel trash. In questo caso si chiama “Mister Felicità” ed è il nuovo film diretto e interpretato da Alessandro Siani insieme con Diego Abatantuono, Carla Signoris, Elena Cucci, Cristiana Dell’Anna, Yari Gugliucci, David Zed e Pippo Lorusso. La pellicola, in uscita dal 1 gennaio prodotto da Cattleya con Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution, racconta la storia di Martino (Siani), un giovane napoletano pessimista e disilluso che abita in Svizzera con la sorella Caterina (Dell’Anna). Un incidente costringe Caterina all’immobilità e a costose cure, tra cui alcune sedute con il fisioterapista (Gugliucci), costringendo così Martino a lavorare, al posto della sorella, come uomo delle pulizie dal Dottor Guglielmo Gioia (Abatantuono), un guru della felicità nonchè mental coach specializzato nello spronamento delle persione negative e pessimiste.

Nella foto Alessandro Siani e Elena Cucci. foto di Gianni Fiorito
Nella foto Alessandro Siani e Elena Cucci. Foto di Gianni Fiorito
Segnala a Zazoom - Blog Directory

In un momento d’assenza del Dottore, Martino si ritrova a fingersi assistente di Gioia e ad avere a che fare con un caso molto difficile: chiamato dalla Signora Augusta (Signoris), una madre severa e fin troppo protettiva e dall’allenatore di sua figlia (Zed), Martino incontra Arianna Croft (Cucci) una campionessa di pattinaggio che, dopo una caduta, ha deciso di appendere i pattini al chiodo. Riuscirà Martino a convincerla a tornare sulla pista di ghiaccio e ad affrontare i campionati europei? Non resta che scoprirlo andando al cinema.

Siani come nasce l’idea di questo film?

“Nasce dall’esigenza di raccontare un momento particolare che tutti noi stiamo vivendo. C’è grande rabbia e confusione. Volevo raccontare le differenza tra ottimismo e pessimismo, tra pensiero negativo e pensiero positivo, tra capacità di chi sa reagire ad una “caduta” e chi invece ha la completa mancanza di forza nell’affrontare i mille inciampi che purtroppo la vita ci offre”.

Nella foto Carla Signoris e Diego Abatantuono. foto di Marcello Merenda.
Nella foto Carla Signoris e Diego Abatantuono. Foto di Marcello Merenda.

I suoi film hanno quella sorta di fiaba che piace sia a grandi che a piccini, qual è il suo segreto?

“Il segreto è riuscire ad affrontare la difficoltà di non scrivere cose volgari. E’ facile far ridere con doppi sensi e parolacce ma io preferisco lavorare più duramente e sapere di aver fatto ridere maniera genuina. I miei film piacciono ai bambini? Ne sono felice, sono loro il mio vero obiettivo”.

Nei suoi film non manca mai una storia d’amore…

“Se non ci fosse un po’ d’amore non ci sarebbero le risate che vedrete. Sono un uomo romantico e amo inserire questo mio modo di essere all’interno dei miei film”.

Mi parli del cast.

“Diego oltre ad essere un’icona comica è stato anche un grande rifermento in alcune scelte tematiche del film. E’ un uomo molto profondo e uno straordinario improvvisatore. Carla Signoris è una fuoriclasse, una donna eccezionale e attrice fantastica. Elena Cucci è un talento, un’attrice centrata e una pattinatrice mancata. Cristiana Dell’Anna mi ha stupito tantissimo, è una comica nata!

Nella foto Yari Gugliucci e Cristiana Dell’Anna. foto di Gianni Fiorito
Nella foto Yari Gugliucci e Cristiana Dell’Anna. Foto di Gianni Fiorito

Cosa ne pensa della situazione del cinema italiano?

“Non è un momento facile per i nostro cinema anche se attualmente sono usciti film fatti da grandi professionisti come Cristian De Sica, Enrico Brignano, Aldo, Giovanni e Giacomo, Lillo e Greg. E’ un momento storico che vede i film americani sovrastare quelli italiani”.

Lei che risultato si aspetta con “Mister Felicità”?

“Abbiamo tutti la coscienza pulita e sappiamo di aver fatto un lavoro onesto e genuino. Sono certo che il pubblico apprezzerà”.

 

 

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Facebook
Facebook
LinkedIn
Instagram