“Arte Libro unaluna” lascia il segno con due cartelle d’arte dedicate a Shakespeare e Montale

Si chiude un anno di ricorrenze speciali, 100 anni dalla nascita di Eugenio Montale e 400 dalla morte di William Shakespeare e il marchio editoriale ‘Arte Libro unaluna’, prosecuzione della prestigiosa casa editrice fondata nel 1995 a Milano da Alessandro Sartori, lascia il segno con due cartelle d’arte, primi numeri di una collana ‘Anniversari In Versi’, destinata a proseguire nel tempo.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

foto-piattellaUn omaggio speciale per far dialogare versi famosi con due artisti contemporanei, un binomio perfetto nelle scelte testuali ed estetiche: un’acquaforte di Walter Valentini dal titolo ‘L’occhio del cielo’ per il poeta inglese e un’acquaforte con retouche in acquerello di Oscar PiattellaCrocustella’ per il premio Nobel italiano.

Tiratura limitata per entrambe: 100 pezzi in numeri arabi e 50 in numeri romani, rigorosamente stampate al torchio e a caratteri mobili per le parti testuali, materia prima in pregiate carte di cotone, ormai pressoché introvabili.

Un omaggio speciale per intenditori e amanti del bello ‘unique’.

‘Arte Libro unaluna’ una realtà nel ‘segno del libro perfetto’

La strada è stata tracciata dall’editore Alessandro Sartori, che con il marchio editoriale ‘unaluna’ fondato a Milano nel 1995, ha dato vita a titoli prestigiosi e di grande pregio, apprezzati in tutto il mondo. Contenuto e forma vanno di pari passo nella stampa di produzioni di eccellenza, a tiratura limitata, conosciuti e richiesti per il pregio dei materiali usati, a partire dalla carta di cotone a pH neutro. Passando, poi, per la composizione a caratteri mobili, la stampa al torchio tipografico, fino alla legatura a mano e agli interventi in acquaforte. L’idea umanistica ed etica alla base del lavoro di Sartori è ora trasferita a Gubbio, consegnata all’associazione ‘Arte del Libro” e alla moglie Anna, con il compito di tramandare opere d’ingegno e manufatti di stampa, nella consapevolezza di aver accolto un’eredità di grande valore, affidata alle mani di giovani apprendisti.

“L’ispirazione per realizzare l’acquaforte “L’occhio del cielo” proviene dal lavoro svolto in tutti questi anni – ha spiegato l’artista Valentini – è un percorso che compio da molto tempo sulla ricerca dello spazio celeste e di quello che succede intorno a noi attraverso il cielo.” Un rapporto importante quello che si è instaurato nel tempo tra Valentini e Sartori: “Ricordo che una volta venne nel mio studio e vide un libro che feci su Leopardi con un altro editore, ne rimase affascinato e da lì è iniziato il nostro percorso insieme e la sua infinita voglia di pubblicare “libri d’arte”.”

Oggi il marchio editoriale “Arte Libro unaluna” è affidata alla moglie Anna Buoninsegni Sartori e Walter Valentini continua ad appoggiare tutte le attività che si susseguono nel tempo. “Il campo della grafica e dell’editoria d’arte è molto difficile e ci vuole una grande forza per portare avanti progetti così delicati e allo stesso tempo importanti – ha spiegato Valentini – ma so per certo che adesso “l’eredità” di Sartori è nelle mani di una donna coraggiosa.”img_5654

LA STORIA raccontata da Anna Buoninsegni Sartori e i giovani apprendisti del Liceo artistico ‘G. Mazzatinti’

Penso che nulla accada per caso. E se oggi io, giornalista con la passione della scrittura, mi trovo nella bellissima città medievale di Gubbio, alla guida di un’associazione legata alla tradizione tipografica, lo devo all’incontro con mio marito Alessandro Sartori: un passato di regista alle spalle, animato da una inquieta ricerca del bello e del vero, finché trovò la sua strada. Dal nostro amore sconfinato, dall’ammirazione per la capacità visionaria e geniale di Alessandro e dal disperato distacco per la sua scomparsa, trovo oggi alimento per restituire il dono ricevuto: trasmettere, soprattutto ai giovani, lo stupore e la meraviglia nel creare opere con il carattere di unicità. I nostri laboratori hanno, infatti, trovato ‘casa’ nel Liceo artistico della città. Qui sono tanti gli studenti che sperimentano l’unione ‘mente / mano’ e diventano ‘impressori’ sotto la guida dello stampatore Piero o imparano i segreti degli amanuensi con Antonella, Roberta, Giulia e Letizia, Maria Assunta grazie alle loro lezioni di calligrafia e miniatura. Nella ricerca di ‘antichi mestieri per nuovi lavori’, è soprattutto quest’ultima al centro del design e della produzione, dando nuova vita, attraversi moderni ‘scriptorium’ con pennelli, pigmenti e foglia d’oro, a quel sigillo assegnato alla città di Gubbio da Dante, attraverso l’incontro nel canto XI del Purgatorio con il miniatore Oderisi, “l’onor d’Agobbio e l’onor di quell’arte ch’alluminar chiamata è in Parisi”. Come dire, le radici del passato sbocciano e diventano fiore e frutto.

www.artelibrounaluna.it facebook Arte Libro unaluna

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram