Carlotta Nobile l’angelo biondo che ha donato tanto a tutti noi

Questo spazio era quello in cui ci eravamo promesse che avremmo fatto una bella intervista su di te, sui tuoi sogni, sui tuoi progetti futuri. Ma prese dai troppi impegni, questo spazio è rimasto chiuso in un cassetto e mai avrei pensato di doverlo usare dedicandoti più che un articolo, una lettera d’amicizia. Sì, perché il beffardo destino ti ha voluto portare via da questo mondo, via dagli affetti più cari, a soli 24 anni. Te ne sei andata via così, con un battito d’ali veloce e con il magico sottofondo musicale delle tue note.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

carlottaSto parlando di Carlotta Nobile, viso d’angelo, capelli biondi come Lady Oscar, il cartone animato che tanto amava e con quei occhi verdi come un mare d’altri tempi. Una ragazza che amava la vita e che l’ha vissuta fino alla fine, sempre a testa alta, con quel coraggio e quella dignità che solo le vere donne hanno.  Carlotta si è spenta quasi tre anni fa nella sua casa di Benevento, tra l’affetto dei genitori Vittorio e Deina, del fratello Matteo e del fidanzato Alessandro, dopo un melanoma metastatico di quarto grado, con cui stava lottando da un paio di anni. Il “coccodrillo”, come lo chiamava Carlotta ha avuto la meglio su di lei e ha lasciato un vuoto incolmabile che non potrà più riempirsi. Ma Carlotta oltre ad essere un grande esempio di coraggio, era una grande artista: violinista e laureata in storia dell’arte con 110 e lode, ha diviso i suoi 24 anni fra attività concertistica in varie formazioni da camera e orchestrali e studi universitari storico-artistici arricchiti da esperienze di studio anche all’estero.
Ha cominciato giovanissima gli studi musicali e ha conseguito a 17 anni il Diploma di Violino in Conservatorio con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore, sotto la guida del Maestro Massimo Bacci.Ha frequentato i Corsi di Alto Perfezionamento in Violino presso l’Accademia Internazionale di Portogruaro tenuti dai Maestri Pavel Vernikov, Igor Volochine ed Olexandr Semchuk, organizzate dalla Fondazione Musicale “Santa Cecilia”, ed i Corsi di Perfezionamento in Violino del Maestro Vernikov presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha studiato anche a Londra con il Maestro Eugene Sarbu. Nel 2011/12 ha frequentato il LUISS Master of Art, corso di alta formazione postlaurea di durata annuale organizzato all’interno del LUISS Creative Business Center diretto da Roberto Cotroneo, con la supervisione scientifica di Achille Bonito Oliva. Carlotta era diventata anche Direttore Artistico dell’ Orchestra da Camera Accademica di Santa Sofia. Inoltre ha scritto due libri di successo “Il silenzio delle parole nascoste” ed “Oxymoron”. Stava ultimando il suo ultimo libro, dedicato alla sua malattia “Il Cancro E Poi” di cui ha realizzato un blog di grandissimo successo. Il suo “E poi”  Carlotta l’aveva trovato…era la guarigione dello spirito, fare pace con se stessi, trovare la serenità interiore, riuscire ad amarsi e ad accettare il proprio corpo, anche se pieno di cicatrici. Le vere cicatrici non erano quelle visibili all’occhio umano, ma quelle scolpite nell’anima, quelle che non ti permettono di trovare la vera fonte della felicità. Ma lei la felicità l’ha trovata, perché ha capito che la malattia era solo un pretesto per raggiungere quella pace che in caso contrario, non sarebbe mai riuscita a possedere.

Io voglio ricordarti così, come hai scritto 7 dicembre di qualche anno fa su Facebook: ” Ci sono battaglie che non abbiamo scelto. Poi c’è la vita.  E io quella non smetterò mai di sceglierla.”

carlottanobile_1Ma si continuerà a parlare di lei, sempre. E’ nata infatti il 12 febbraio del 2015 l’Associazione Centro Studi Carlotta Nobile dal desiderio di continuarne l’opera culturale ed artistica in favore dei giovani con l’intitolazione a suo nome di un Centro Studi – che raccoglie la sua biblioteca – e la promozione di attività e di iniziative legate alle sue ricerche culturali, alle sue passioni ed al suo amore – immenso – per la vita. L’Associazione Centro Studi Carlotta Nobile – con il patrocinio ed il supporto scientifico del Dipartimento di Storia dell’Arte e dello Spettacolo della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “La Sapienza” di Roma –  promuove il “Premio Carlotta Nobile”, consistente in un assegno di € 5000 offerto  all’autore di una tesi di Laurea Magistrale/Specialistica ‘costruita’ sui rapporti  tra arte e musica, in linea con le ricerche  interdisciplinari condotte dalla musicista, storica dell’arte e scrittrice scomparsa a 24 anni il 16 luglio 2013.

Una commissione formata dai Professori della Sapienza sceglierà il lavoro  migliore tra quelli che concorreranno; sono ammesse tesi di Secondo Livello discusse da candidati di qualsiasi nazionalità in una qualsiasi Università italiana (si veda la lista del MIUR) a partire dall’anno accademico 2013-14  ed entro il termine ultimo del 31 luglio 2016.

«Siamo molto contenti che la prima iniziativa dell’Associazione sia di sostegno concreto  ai giovani -fanno sapere i responsabili dell’ACSCN- ; vogliamo che sulla scia degli studi  di Carlotta la ricerca conoscitiva si apra sempre di più a contributi freschi e profondi».

A Carlotta Nobile é stata intitolata nel 2015 l’Aula 3 del Dipartimento di Storia dell’Arte e dello Spettacolo della Sapienza, “per le sue raffinate ricerche sui rapporti tra musica, scrittura ed arte”.

Per accedere alla presentazione, al bando e alla domanda di partecipazione, disponibili sul Sito del Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo della Sapienza – Università di Roma al seguente indirizzo http://www.dass.uniroma1.it/node/7111

Per maggiori informazioni sull’Associazione, invece, si può consultare il sito http://www.associazionecentrostudicarlottanobile.org/index.html

Ciao bellissimo angelo biondo, sei e rimarrai per sempre uno dei più grandi esempi di vita.

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram