Walter Nicoletti e Matteo Branciamore tra i vincitori del Premio Anita Ekberg 2017

Si è svolta nei sontuosi saloni di Palazzo Ferrajoli di Roma la terza edizione del Premio ANITA EKBERG 2017, ideato da Sara Iannone, Presidente dell’Associazione Culturale “L’Alba del Terzo Millennio”.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Una rassegna interamente dedicata al Cinema, in una location di grande valore artistico alla presenza di circa duecento tra vip, artisti e nobiltà romana. Fin dall’inizio dell’evento, per gli ospiti è stato un susseguirsi di magnifiche sorprese. Dalla scenografia della location, con preziose decorazioni a tema e mise en place mozzafiato, all’allestimento di un set cinematografico per realizzare riprese e fotografie irripetibili.

Nelle scorse edizioni il premio è stato consegnato a Lando Buzzanca, Barbara De Rossi, Sandra Milo, Silvana Pampini, Andrea Roncato, Maria Rosaria Omaggio, Daniela Poggi, Elena Russo, Marco Leonardi

Quest’anno i premiati sono stati: Walter Nicoletti, attore e fondatore di Voce Spettacolo, l’attore Matteo Branciamore, il regista e attore Francesco Maria Dominedò, l’attrice Daniela Virgilio.

Tra gli ospiti del mondo dello spettacolo, oltre al padrone di casa Marchese Giuseppe Ferrajoli: il produttore Pietro Innocenzi, Metis De Meo, Attilio Romita, Nadia Bengala, Camilla Nata, Saverio Vallone, Corrado Calabrò, Fabia Baldi, Adele Mazzotta, Floriana Rignanese, Jacopo Sipari di Pescasseroli, Monica Setta, Liliana Ursino, Angelo Abbate, Maria Monsè, Giulia Balajee, Luca Filipponi, Emilio Sturla Furlanò, Maria Rosaria Sangiuolo, Ella Grimaldi, Roberto Grimaldi Colasanto, Maria Pia Cappello, Zina Bensalem, Marco Petrillo, Roberta Gulotta, Fabrizio Mechi, Antonio Paris, Aida Abdullaeva e tanti altri.

Quest’anno anche la prestigiosa presenza del Rotary Club Roma Nord-Ovest in supporto dell’impeccabile organizzazione e promozione.

Il Premio ANITA EKBERG è stato istituito dalla Dott.ssa Iannone al fine di accendere annualmente i riflettori sulla dignità del lavoro artistico e sulla promozione dei giovani talenti italiani e delle celebrità che hanno fatto grande la storia del cinema italiano. Un’idea che si inserisce nel progetto “…In Arte precario…”; un’iniziativa dell’Associazione Culturale che nel corso degli anni si è concretizzata attraverso i numerosi eventi, volti a sostenere in modo innovativo progetti importanti e ambiziosi.

Una festa in grande stile, come garantiscono sempre gli eventi firmati Iannone, dove ogni particolare è curato con attenzione, esperienza e creatività.

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram