“A lezione con Michele Placido”, un evento eccezionale in scena al Teatro Sistina il prossimo lunedì 6 marzo

Una data unica per un evento eccezionale. Lunedì 6 marzo, al Teatro Sistina Michele Placido, attore, regista, sceneggiatore, tra i più grandi rappresentanti dello spettacolo e della cultura italiani, terrà un suo personalissimo viaggio interattivo attraverso la letteratura italiana “A lezione con Michele Placido”, prodotto dalla Godot di Benedetta Pontellini e Claudia Gatti, da oltre 13 anni produttrici di spettacoli teatrali, televisivi e cinematografici.

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Sul palco ad accompagnare i gesti e le parole di Placido ci saranno due chitarristi che attraverso la loro musica faranno da sottofondo e accompagnamento allo spettacolo.

Un percorso, quello di Michele Placido, che si snoda attraverso i versi, i passi, le figure più famose del nostro impareggiabile patrimonio letterario, che parte dal V canto dell’infermo di Dante Alighieri quello che narra le vicende dei famosissimi amanti Paolo e Francesca per arrivare fino alla poesia di Gabriele D’annunzio e Giacomo Leopardi.

Michele Placido, ha infatti scelto, per il suo excursus teatrale che sarà interattivo e che sarà una base per dialogare con il pubblico in sala, un tema importante e universale come quello del rapporto tra amore e dolore.

Due elementi della vita che da sempre e che per sempre rappresentano il motore delle azioni dell’uomo, che permeano l’essenza della vita di ogni individuo e che hanno una strettissima relazione tra di loro. Dove uno è generatore dell’altro. L’amore che nelle complicate vicende umane è spesso portatore di dolore, ma che allo stesso tempo è capace ed è forse l’unica possibilità di alleviare e confortare le fatiche e la sofferenza umane.

Saranno due le rappresentazioni nella mattina dedicate alle scuole, mentre nel pomeriggio alle 17 sarà l’occasione per il pubblico più adulto di ascoltare e applaudire uno dei grandi mattatori italiani.

A seguito dello spettacolo, si terrà un momento di Approfondimento durante il quale Docenti, Studenti e Spettatori potranno sottoporre all’artista, le proprie curiosità e riflessioni.

Loading...

Commenta per primo

Lascia un commento

Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
LinkedIn
Share
Instagram